La formazione professionale nel villaggio di Mkongo

Il giovane Joele

L’esistenza nel villaggio e nella parrocchia di una struttura scolastica abbastanza grande e di un dispensario medico, richiedeva una figura professionale capace di far fronte alle necessità contingenti. Per esempio la riparazione delle zanzariere che in Africa hanno un’importanza determinante al fine di diminuire i casi di malaria, oppure la pulizia periodica dei pannelli solari per evitare un abbassamento della potenza elettrica ed altri lavoretti indispensabili per una buona manutenzione.
Il giovane Joele, assistente del parroco, aveva tutte le caratteristiche per diventare un ottimo manutentore a tutto tondo, vuoi per la buona volontà che dimostrava di avere, vuoi per la disponibilità e la versatilità. Fu così deciso di istituire una borsa di studio a suo favore e, nel 2005, Joele ha lasciato il villaggio per recarsi a studiare in città per tre anni.
Oggi Joele, con le sue nozioni di idraulica, falegnameria e muratura si è messo a disposizione della parrocchia per tutti i lavori di manutenzione ordinaria che occorrono per il buon andamento delle scuole e del dispensario.
Parte del suo salario mensile è a carico di Neema.

 

Cos’altro abbiamo realizzato?